Regolamento interno del Movimento 5 Stelle Castelfranco di Sotto

Posted on by
Vota

Regolamento interno del Movimento 5 Stelle Castelfranco di Sotto

Articolo 1 – Nome, natura, scopi e sede

Il MoVimento 5 Stelle Castelfranco di Sotto (da ora M5S CDS) è una libera associazione di cittadini che vuole realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico al di fuori di legami associativi e partitici e senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, riconoscendo alla totalità dei cittadini il ruolo di governo ed indirizzo normalmente attribuito a pochi.

Non è un partito politico né si intende che lo diventi in futuro; non effettua apparentamenti con partiti politici e rifiuta qualsiasi forma di finanziamento pubblico, basandosi sull’autofinanziamento e sui contributi volontari.

Promuove l’attuazione degli obiettivi individuati dalla Carta di Firenze dell’8 marzo 2009.

Il M5S CDS, pur mantenendo la propria autonomia, si riconosce nel “MoVimento 5 Stelle” e, ne vuole rappresentare l’espressione nel territorio del comune di Castelfranco di Sotto.

Il M5S CDS stipula il presente “REGOLAMENTO INTERNO” con l’obiettivo di ottimizzare il lavoro dei cittadini che ispirandosi a principi di onestà, legalità, etica, laicità, competenza e trasparenza vogliano impegnarsi per favorire un cambiamento della politica e della pubblica amministrazione per garantire che essa operi per la tutela dei beni comuni.

La sede ufficiale del M5S CDS coincide con l’indirizzo web www.castelfrancodisotto5stelle.it (di seguito chiamato semplicemente “Blog”).

I contatti con il M5S CDS sono assicurati tramite l’indirizzo di posta elettronica castelfranco5stelle@gmail.com (di seguito chiamata semplicemente “email”).

Questo Regolamento interno è pubblicato sul Blog del M5S CDS

Art. 2 – Oggetto, validità ed entrata in vigore

Il presente regolamento disciplina l’organizzazione interna del M5S CDS, prevedendo norme di salvaguardia   per il Movimento stesso e i suoi attivisti.

Il seguente regolamento entra in vigore all’atto di approvazione da parte dell’assemblea degli attivisti ed è valido fino a diversa indicazione dell’Assemblea stessa.

Art. 3 – Aderenti: Simpatizzanti e Attivisti

Possono aderire al M5S CDS tutte le persone fisiche maggiorenni, di qualsiasi nazionalità se residenti nel comune di Castelfranco di Sotto che rilascino il proprio nominativo sul Blog, presso i banchetti e/o le Assemblee Pubbliche del M5S CDS.

Rilasciando il proprio nominativo i cittadini acquistano il ruolo di Simpatizzante e possono partecipare ad iniziative quali Assemblee Pubbliche, banchetti, Gruppi di lavoro ed eventi, possono intervenire e fare domande ma non hanno né diritto di voto né prendere impegni specifici e o incarichi.

Il Simpatizzante residente nei comuni di Castelfranco di Sotto che risulti iscritto sia al Blog nazionale www.beppegrillo.it/movimento/ che a quello locale www.castelfrancodisotto5stelle.it, che negli ultimi 3 mesi abbia partecipato ad almeno il 50%  fra Assemblee Pubbliche ed eventi, che negli ultimi tre mesi abbia partecipato ad almeno 6 riunioni pubbliche, acquisisce il titolo di Attivista

La perdita di uno qualsiasi dei requisiti richiesti fa decadere automaticamente il titolo da Attivista a Simpatizzante.

L’ assenza a tutte le riunioni per almeno 2 mesi fa perdere il titolo di Attivista.

Gli Attivisti possono partecipare, contribuire alla redazione dell’ODG e hanno diritto di voto alle Assemblee Pubbliche; prendono parte attiva alle iniziative del M5S CDS, partecipano alla sua organizzazione e alla sua promozione, possono infine essere iscritti alla mailing list interna,ad oggi sistema scelto di comunicazione tra attivisti e/o forum interno, gruppo/pagina Facebook privata o qualsiasi atro sistema dovesse essere preso in considerazione con il benemerito dell’Assemblea.

Gli Attivisti hanno il dovere di attenersi ai principi di rispetto e tolleranza reciproca, di critica costruttiva, di rispetto delle decisioni delle Assemblee, devono conoscere e rispettare le regole comportamentali del presente regolamento, ed impegnarsi attivamente.

Gli Attivisti non possono comunicare a nome del M5S se non esplicitamente autorizzati con maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto dall’Assemblea Pubblica.

Art. 4 – Assemblea Pubblica

L’assemblea Pubblica (da ora in poi denominata Riunione), con le relative eccezioni presenti nel regolamento, è l’unico organo decisionale del M5S CDS.

Alla Riunione possono partecipare tutti i cittadini.

A tutte le Riunioni sarà presente un moderatore ed un segretario nominato dagli Attivisti all’inizio della Riunione stessa ed un relatore facente parte integrante dell’O.d.G.

Il coordinatore dovrà definire l’Ordine Del Giorno (da ora in poi ODG), tutti gli Attivisti potranno fare proposte per la definizione dell’ODG che dovrà essere chiuso e inviato per E-mail a tutti gli iscritti al M5S CDS entro le 56 ore precedenti la Riunione.

La Riunione del M5S CDS può essere ordinaria o straordinaria.

La riunione ordinaria viene svolta con cadenza settimanale con stesso luogo, giorno e orario tutte le settimane.

La Riunione straordinaria viene convocata, di norma, con almeno 3 (tre) giorni di preavviso dal coordinatore in carica che, in collaborazione con il Responsabile Comunicazione Web ne cura la comunicazione attraverso Blog, email, socialnetwork e qualsiasi altra forma di comunicazione disponibile ad esclusione della comunicazione verbale.

La discussione degli argomenti presenti nell’Ordine Del Giorno è aperta a tutti gli aderenti presenti mentre le decisioni vengono prese dopo votazione, in genere a maggioranza relativa² ( tra le opzioni presenti al voto quella che ottiene più voti) degli Attivisti presenti; sono previste maggioranze qualificata³ in caso di decisioni che per la loro natura esulino l’ordinaria gestione delle attività.

La richiesta di votazione con maggioranza qualificata³ ( 2/3 ) deve essere richiesta e approvata con voto di maggioranza assoluta[1] (50%+1) degli Attivisti presenti alla Riunione.

Il voto è espressione della volontà del singolo attivista e pertanto NON sono ammesse deleghe.

Art. 5 – Moderatore

I moderatori sono delle figure “neutre” rispetto alle posizioni presenti nel gruppo, che hanno la responsabilità di far rispettare che tutti i punti all’ordine del giorno vengano discussi nei tempi stabiliti in precedenza e di garantire che tutti i membri del gruppo aderiscano alle dinamiche del metodo di discussione convenuto nel presente Regolamento. Usa una varietà di tecniche al fine di garantire che la riunione si svolga nei tempi prestabiliti, tra cui:

–          dare la parola per un intervento ad un attivista o un simpatizzante solo dopo l’alzata di mano e quando lo ritiene più opportuno con le tempistiche dell’argomento in corso.

–          interrompere un intervento se lo ritiene più opportuno perché troppo lungo o fuori argomento

–          richiamare ed espellere i membri dall’Assemblea, consultandosi con il segretario il coordinatore.

Art. 6 – Segretario

Il segretario prende nota dei presenti e verbalizza per documentare le decisioni e le discussioni dell’Assemblea.  Entro pochi giorni dovrà rilasciare il resoconto della riunione e  depositarla sul sito e inviarla alla mailing list del gruppo.

Art. 7 – Relatore

Il relatore Riferisce a tutto il gruppo l’operato svolto fino ad quel momento e le varie proposte da vagliare.  E’ possibile la presenza di più relatori  qualora siano presenti più tavoli tematici

Art. 8 – Portavoce

I Portavoce gestiscono le relazioni pubbliche e politiche del M5S CDS rappresentandolo presso istituzioni, associazioni, coordinamenti e simili.

I Portavoce possono rilasciare dichiarazioni pubbliche a nome del M5S CDS, possono fare comunicati stampa, partecipare a conferenze stampa.

Assumono il ruolo di Portavoce: • i candidati in una lista elettorale che sia espressione diretta del M5S CDS.

La nomina resta valida solo nel periodo di campagna elettorale e decade automaticamente al termine della stessa.

• Gli eletti in una lista elettorale che sia espressione diretta del M5S CDS in un qualsiasi organo istituzionale (Comune, Regione, Parlamento).

La nomina resta valida solo nel periodo di godimento della carica elettiva e decade automaticamente al termine della stessa.

• Qualsiasi Attivista che sia stato nominato dall’Assemblea Pubblica con maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto presenti per svolgere un incarico di rappresentanza.

La nomina resta valida solo per lo svolgimento dell’incarico assegnato.

Art. 9 – Coordinatore

Il Coordinatore è la carica che si occupa del buon funzionamento pratico delle attività del gruppo secondo quanto previsto dal presente Regolamento Interno.

Il coordinatore dovrà definire l’Ordine Del Giorno (da ora in poi ODG), tutti gli Attivisti potranno fare proposte per la definizione dell’ODG che dovrà essere chiuso e inviato per E-mail a tutti gli iscritti al M5S CDS entro le 56 ore precedenti la Riunione.

Il coordinatore prepara l’assemblea  coadiuvato dai relatori.

Cura l’anagrafica e le presenze degli Attivisti e dei Simpatizzanti alle Assemblee e alle iniziative del M5S CDS.

Tiene sotto controllo la lista degli Attivisti convalidando il passaggio e l’eventuale decadenza del titolo dandone, in entrambi i casi, comunicazione all’apertura della prima Assemblea Pubblica utile.

Cura la fase di voto e ordina la verbalizzazione al segretario nominato in assemblea.

Per svolgere al meglio la sua attività si avvale della collaborazione del Responsabile Comunicazione e di ulteriori collaboratori scelti fra gli attivisti previa comunicazione all’Assemblea Pubblica.

Il Coordinatore organizza, in collaborazione con gli altri Attivisti, le attività pubbliche del M5S CDS come volantinaggio, eventi e banchetti.

E’ responsabile della gestione del materiale propagandistico del gruppo ed opera in modo da favorire la partecipazione alle attività di tutti gli aderenti al M5S CDS.

Art. 10 – Responsabile Amministrativo 

Il Responsabile Amministrativo gestisce tutte le attività economiche del M5S, dietro approvazione dell’assemblea per ogni capitolo di spesa, dovrà tenere aggiornato e visibile a tutti gli attivisti tutti i movimenti economici.

Egli è tenuto a presentare all’Assemblea, al termine di ogni trimestre, il bilancio consuntivo.

Viene eletto a maggioranza assoluta¹ degli aventi diritto al voto.

L’Assemblea può revocare l’incarico di Responsabile Amministrativo a maggioranza assoluta¹ degli aventi diritto al voto presenti alla Riunione.

Art. 11 – Responsabile Comunicazione

Il Responsabile Comunicazione Web gestisce in prima persona la comunicazione sul web del M5S CDS curando la gestione e l’aggiornamento dei seguenti canali di comunicazione:

  • Blog (www.castelfrancodisotto5stelle.it), forum e mailing-list associata
  • Email: castelfranco5stelle@gmail.com
  • Profilo Facebook
  • Profilo Twitter
  • Google +

Per lo svolgimento dei suoi compiti può avvalersi di uno o più collaboratori scelti fra gli attivisti previa comunicazione all’Assemblea Pubblica.

E’ compito del Responsabile Comunicazione o di uno dei suoi collaboratori avvalersi di strumenti elettronici per raccogliere le presenze necessarie per l’applicazione del presente regolamento, qualora non fosse possibile verrà comunque fatto un appello e trascritto a mano.

Il Portavoce, Il Coordinatore, il Responsabile Amministrativo, il Responsabile Comunicazione vengono nominati dall’Assemblea Pubblica tra gli Attivisti del M5S CDS tramite votazione a maggioranza assoluta¹ degli aventi diritto al voto e rimangono in carica per 6 mesi e fino alla nomina di un sostituto, (salvo rinuncia volontaria o sfiducia).

Art. 12 – L’editore

Scrive contenuti da pubblicare in collaborazione con il portavoce e li sottopongono alle assemblee dove dovranno essere votate per l’accettazione e la pubblicazione in seguito.

Art. 13 –      Account e logistica

si occupa dell’organizzazione delle attività sul territorio e  dell’approvvigionamento delle risorse necessarie ( organizzazione banchini, stampa e organizzazione volantinaggio, richiesta permessi etc).

Art. 14 –      Responsabile Programma

si occupa di redigere il programma del movimento in collaborazione con tutti i relatori e attivisti ed aggiornando tutta l’assemblea del movimento.

Art. 15 –      Gruppo di coordinamento

Gruppo di Coordinamento è formato dagli attivisti che ricoprono gli incarichi specifici di

Portavoce

Coordinatore

Responsabile amministrativo

Editore

Responsabile comunicazione

Responsabile Programma

A seconda delle attività da svolgere, chiunque tra gli Attivisti può partecipare agli incontri di Coordinamento e coadiuvare i membri dello stesso per lo svolgimento delle attività.

Art. 16 – Candidati

Può candidarsi per una lista elettorale che sia espressione diretta del M5S CDS un aderente che, al momento della presentazione della lista stessa, abbia la qualifica di Attivista e può proporre la propria candidatura alle consultazioni elettorali a patto che rispetti tutti i requisiti stabiliti a livello nazionale dal MoVimento 5 Stelle che vengono ritenuti requisiti minimi, non derogabili, per la candidatura.

Il M5S CDS, al fine di selezionare al meglio gli Attivisti che dovranno rappresentarci nelle istituzioni, si riserva il diritto di fissare dei requisiti di maggior rigidità rispetto ai criteri nazionali.

In particolare vengono stabiliti i seguenti criteri perla candidatura:

  • All’atto della candidatura il candidato non dovrà essere iscritto ad alcun partito, lista civica o movimento politico da almeno due (2) anni.
  • Non dovrà avere riportato sentenze di condanna in sede penale, anche non definitive.
  • Non dovrà avere assolto in precedenza più di un mandato elettorale, a livello centrale o locale, a prescindere dalla circoscrizione nella quale presenta la propria candidatura. La candidatura deve essere accettata dall’Assemblea Pubblica tramite votazione con maggioranza assoluta¹ degli aventi diritto al voto.

In casi eccezionali possono essere accettate candidature che non rispettino i requisiti di maggior rigidità ma non i requisiti minimi stabiliti a livello nazionale dal MoVimento 5 Stelle.

All’atto dell’accettazione della candidatura l’Attivista inoltre dovrà sottoscrivere il seguente patto etico con il Movimento 5 Stelle Castelfranco di Sotto valido in caso di elezione:

svolgere il proprio mandato con diligenza e assiduità.

  • rispettare la volontà dell’assemblea e ed il programma elettorale.
  • rimettere con cadenza semestrale il proprio mandato all’Assemblea che, dopo averne valutato l’operato vota l’eventuale sfiducia con maggioranza qualificata³ dei due terzi degli aventi diritto al voto.

In questo caso l’eletto si impegna a dimettersi dal proprio incarico.

Art. 17 –  Rappresentanti di lista

Dato che il rappresentante di lista cura essenzialmente gli interessi di un soggetto politico che si presenta alle elezioni, vigilando che tutte le operazioni di voto al seggio si svolgano in maniera regolare, conforme alla legge e non penalizzante per la propria lista di candidati, può candidarsi per essere rappresentante di una lista elettorale che sia espressione diretta del M5S CDS qualsiasi cittadino ne faccia richiesta, purché non abbia incarchi istituzionali di alcun tipo e non risulti fra gli eletti o anche solamente iscritti ad altri partiti o movimenti politici.

Art. 18 –  Gruppi di Lavoro

Per particolari problematiche la Riunione, mediante votazione a maggioranza relativa², può decidere la creazione di un Gruppo di Lavoro dedicato all’approfondimento della tematica.

Il gruppo sarà composto da due o più Attivisti e/o Simpatizzanti, scelti per competenza tra quelli che si offrono volontariamente.

Al termine del proprio lavoro il gruppo dovrà presentare una relazione del proprio operato all’assemblea.

Qualsiasi iniziativa proposta dal Gruppo di Lavoro deve essere approvata a maggioranza assoluta¹ degli aventi diritto al voto.

L’assemblea, preventivamente, ed in casi eccezionali, può autorizzare il gruppo di lavoro ad operare senza successiva approvazione.

• gruppo editoriale, si occupa di proporre all’assemblea gli articoli che vengano avanzati dei singoli attivisti o simpatizzanti, per una successiva discussione, approvazione prima della pubblicazione sul blog o tramite mezzi di stampa, ne fa necessariamente parte il Responsabile Comunicazione Web.

• gruppo di accoglienza, si occupa di ricevere i nuovi simpatizzanti che di volta in volta si presenteranno alle assemblee in modo da rendere agevole l’entrata nel gruppo, raccoglieranno i dati anagrafici su appositi moduli e daranno una sommaria illustrazione di come si svolgono le attività, sia a voce che con appositi supporti.

• gruppo rapporti con la stampa e mezzi di comunicazione, ne fa necessariamente parte il Responsabile Comunicazione Web.

Fatto salvo i gruppi già previsti si possono creare altre tipologie di gruppi di lavoro in base alle esigenze ritenute importanti dall’assemblea.

Art. 19 –  Trasparenza e riservatezza

Tutte le attività, atti e documenti ufficiali devono essere di dominio pubblico, pubblicate sul Blog, Forum e/o profili del M5S CDS citati su questo regolamento.

Tali dati saranno trattati con riservatezza ma saranno comunque sempre a disposizione degli Attivisti.

Non possono rientrare in questa casistica le informazioni riguardanti i finanziamenti e/o donazioni, che devono essere sempre di dominio pubblico e riconducibili a persone fisiche o giuridiche per importi superiori ai 20 (venti) euro.

Art. 20 –  Casi non previsti dal regolamento interno

Per tutte le casistiche non previste dal presente regolamento interno, si dovrà procedere per votazione in Assemblea Pubblica.

L’approvazione è prevista con maggioranza assoluta¹ degli aventi diritto al voto.

Art. 21 –  Tutela dei dati personali

Il M5S CDS garantisce, nelle forme ritenute più idonee, che il trattamento dei dati personali in suo possesso, si svolga nel rispetto dei diritti, delle libertà fondamentali, nonché della dignità delle persone.

Art. 22 –  Condotta civile

Qualsiasi individuo che intenda rappresentare il M5S CDS si impegna a non mentire ed essere un esempio per la società, perciò qualsiasi attivista o anche semplice simpatizzante che violi una condotta di comportamento civile o venga meno anche alle più semplici regole di educazione potrà essere temporaneamente sospeso dalle attività del M5S CDS con voto a maggioranza relativa², oppure in casi gravi espulso con voto a maggioranza assoluta¹.

Art. 23 –  Modifiche al Regolamento Interno

Qualsiasi modifica e/o eccezione al presente Regolamento interno, richiede l’approvazione con maggioranza qualificata³ dei due terzi degli aventi diritto al voto.

1. si consegue la maggioranza assoluta se si ottiene un numero di voti superiore alla metà del numero totale degli aventi diritto al voto.

Detto in altri termini, la maggioranza assoluta è conseguita dall’opzione che raggiunge un quorum funzionale fissato in più della metà degli aventi diritto al voto.

Se tutti coloro che avevano diritto al voto lo hanno esercitato, maggioranza semplice e assoluta coincidono.

2. si consegue la maggioranza relativa se si ottiene un numero di voti superiore a quelli ottenuti da ciascun’altra opzione nella stessa votazione.

La maggioranza relativa, che corrisponde al già ricordato concetto di plurality nell’accezione inglese americana, non garantisce che il numero dei favorevoli all’opzione sia superiore a quello degli sfavorevoli, a meno che le opzioni siano soltanto due (nel qual caso, come si vedrà, equivale però alla maggioranza semplice).

Si immagini un comitato di 12 membri, che deve scegliere fra tre opzioni: A, B e C; se A riporta 5 voti, B ne riporta 4 e C ne riporta 3, A ha conseguito la maggioranza relativa ma i favorevoli ad essa (5) sono in numero inferiore agli sfavorevoli (4+3=7).

3. si consegue una maggioranza qualificata se si ottiene un numero di voti non inferiore ad un quorum funzionale fissato in una frazione superiore alla metà del numero totale dei votanti o degli aventi diritto al voto.

La frazione di solito utilizzata per fissare tale quorum è 2/3.


1. si consegue la maggioranza assoluta se si ottiene un numero di voti superiore alla metà del numero totale degli aventi diritto al

voto. Detto in altri termini, la maggioranza assoluta è conseguita dall’opzione che raggiunge un quorum funzionale fissato in più della

metà degli aventi diritto al voto. Se tutti coloro che avevano diritto al voto lo hanno esercitato, maggioranza semplice e assoluta

coincidono.

2. si consegue la maggioranza relativa se si ottiene un numero di voti superiore a quelli ottenuti da ciascun’altra opzione nella stessa

votazione. La maggioranza relativa, che corrisponde al già ricordato concetto di plurality nell’accezione inglese americana, non

garantisce che il numero dei favorevoli all’opzione sia superiore a quello degli sfavorevoli, a meno che le opzioni siano soltanto due

(nel qual caso, come si vedrà, equivale però alla maggioranza semplice). Si immagini un comitato di 12 membri, che deve scegliere fra

tre opzioni: A, B e C; se A riporta 5 voti, B ne riporta 4 e C ne riporta 3, A ha conseguito la maggioranza relativa ma i favorevoli ad

essa (5) sono in numero inferiore agli sfavorevoli (4+3=7).

3. si consegue una maggioranza qualificata se si ottiene un numero di voti non inferiore ad un quorum funzionale fissato in una

frazione superiore alla metà del numero totale dei votanti o degli aventi diritto al voto. Le frazioni di solito utilizzate per fissare tale

quorum sono 3/5, 2/3, 3/4 e 4/5.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *