Luca Trassinelli

Posted on by
Vota

Luca trassinelli

Io sono Luca  Trassinelli ho 47 anni e sono un artigiano. Convivo da 7 anni con Alice che fa la commerciante, ma stiamo insieme da qualche anno in più … solo 25.

Vivo da sempre a Castelfranco anche se il maggior tempo lo trascorro a Ponticelli dove ha sede la mia piccola azienda artigiana a carattere familiare che ho ereditato da mio padre, l’azienda  produce componenti  per calzature e ad oggi vede impiegate 6 persone.

Una  ragione che mi ha toccato e che mi ha fatto intraprendere questa strada è la perdita di sostegno che le piccole aziende come la mia hanno subito negli ultimi anni.

Non ci dimentichiamo l’importanza che questo tipo di imprese ricoprono per l’economia del nostro comprensorio, all’inizio della mia carriere professionale le istituzioni e vari enti erano  molto più vicini a noi, ci sostenevano assecondando e spesso finanziando i nostri progetti , allora la mia azienda oltre ad avere il supporto  dei miei,  contava ben 13 dipendenti in rappresentanza di altrettante famiglie ma quando è venuto a mancare quel sostegno il sistema lavoro cominciava a perdere i colpi causa sopravvivenza abbiamo dovuto ristrutturare l’azienda, ed i tagli purtroppo sono stati  l’unica soluzione.

Nessuno però è venuto a dare sostegno a me ed ai miei dipendenti perché in fondo erano solo 6/7 persone e non 65 !

Chissà se chi ci amministra sa che ciò che ho vissuto io lo ha vissuto centinaia di altre aziende come la mia …  forse  NO ….. o forse non sanno fare le moltiplicazioni ???

Altra motivazione che mi ha convinto insieme ad altri amici di avventura è  la lotta contro il pirogassificatore;  è durante questo periodo che ho capito che le dinamiche politiche, sono molto più torbide di quanto potessimo immaginare.

Per questa storia abbiamo provato a chiedere aiuto a chiunque potenzialmente ci avesse potuto dare un contributo alla nostra causa e l’unico che ha risposto al nostro appello è stato Grillo che si è prestato insieme al Prof. Paul Connet il padre dei “RIFIUTI ZERO”  a fare una serata da noi contro il piro.

Ho avuto modo di parlare direttamente con Beppe ho spiegato il nostro caso mi ha detto che non era un caso ma unsistema.

Grillo è un personaggio particolare o lo si ama o si odia,  parlandoci fuori dalla scena però mi sono accorto che è  uno come noi che vuole ciò che vorremo tutti quanti.

Ho avuto modo di ascoltare il suo di progetto, quello di ridare il potere ai cittadini.  Da un lato mi è sembrato logico, niente di  ineccepibile molto semplice basato sui concetti fondamentali della democrazia, sulla forza data dall’unione tra le persone e sui principi di moralità ed onestà, ed è proprio per questi stessi motivi che allo stesso tempo lo trovavofantasioso ed anche un po’ presuntuoso vista la realtà dei fatti.

Nonostante questo mi ha dato una speranza ed anche se devo ammettere non proprio in maniera convinta, ma piuttosto come se fosse un’ultima spiaggia ho deciso di provare a far parte di questo profondo cambiamento.

Dopo 2 anni non mi sono mai pentito bensì mi sono pienamente convinto che quando altre persone riusciranno a capire come me, che applicare i principi base della democrazia  quali moralità ed onestà … beh …allora ci accorgeremo che il cambiamento sarà possibile ed io sarò orgoglioso di avervi contribuito.

A chi lo odia vorrei dire che qui a prescindere da tutto quanto chi conta siamo noi, noi che ci mettiamo la faccia,  noi con la nostra reputazione, noi con il nostro impegno,  è solo su di noi e su nessun altro  che dovrete riporre la Vostra fiduciaqualora lo vogliate fare.

SL 3 –  Sono stato scelto dal nostro gruppo come capolista ed  incaricato di introdurre questa serata, il mio compito è quello di presentarvi il movimento 5 stelle di Castelfranco. Un movimento che nasce dal basso che ha nell’ascolto dei cittadini attraverso i banchetti e la rete la base per la formulazione delle proposte.

SL 4 – Siamo un gruppo di cittadini che hanno deciso  di unirsi sotto il simbolo del Movimento  per portare un forte cambiamento alla politica, a cominciare da quella locale. Rappresentiamo tutte le fasce di età, tutti i generi e tutte leestrazioni sociali e culturali.

La nostra forza è il gruppo sia in ambito locale ma non solo, abbiamo costituito una rete che ci vede collegati in linea diretta con gli altri movimenti del comprensorio fino ai nostri portavoce in parlamento.

Come ho detto prima gli obiettivi sono quelli di riavvicinare le persone alla “cosa pubblica”, invitandole a partecipare, risvegliandone così il senso civico, perché, che lo si voglia oppure no, tutto ciò che è pubblico riguarda tutti noi e ancor di più i nostri/vostri figli.

SL 5 – La nostra intenzione è quindi quella di portare i cittadini, quelli veri e non quelli che pensano che il politico debba essere una professione ma bensì  solo una missione,  ad occuparsi di ciò che accade sul proprio territorio portando idee e  proposte concrete e non solo  a lamentarsi con gli amici al bar e concludere dicendo che tanto non cambia mai niente. Ognuno di noi o meglio ognuno di voi può entrare a farne parte, e secondo me dovreste  farlo, noi ve ne diamo la possibilità.

SL 6 – Tutti noi candidati rispondiamo a determinati requisiti e se eletti saremo  i vostri portavoce e come tali avremo oltre ai nostri compiti istituzionali anche dei doveri morali nei confronti del gruppo e dei cittadini che ci hanno eletti che adesso vi passo ad illustrare.

SL 7 – Gli eletti del M5S durante la loro carriera politica non potranno svolgere più di due mandati  a prescindere dal livellonel quale verranno svolti e alla loro durata.

SL 8 – I nostri candidati sono incensurati, non hanno quindi nessun carico pendente e condanne definitive, è questo uno dei motivi per i quali dobbiamo essere certificati dallo staff nazionale al quale ciascuno di noi ha inviato il proprio casellariogiudiziario ed il certificato dei carichi pendenti.

SL 9 –  I nostri candidati non possiedono nessuna tessera di nessun partito da almeno 2 anni.

SL 10 – Il politico non può essere considerata una professione perché altrimenti è facile poter essere ricattabili, questo è il principio sul quale fanno leva le cosiddette lobby di cui oramai è comprovata la loro esistenza, e badate bene le lobby non sono solo a Roma. Il nostro comune gestisce circa  20 milioni di euro  che reimpiega nell’erogazione di servizi verso determinate aziende.  Aprite gli occhi e pensate chi amministra quelle aziende pubbliche ma anche private. Pensate ai rifiuti, all’acqua, all’energia, al sociale

SL 11 – Crediamo fermamente nella cultura  del merito è per questo motivo che firmeremo l’impegno che, qualora fossimo eletti, rimetteremo il nostro mandato nelle mani dei cittadini.

Con cadenza periodica rendiconteremo il nostro operato alla base, saranno quindi i nostri attivisti ed elettori che dovrannorinnovarci la fiducia ed un ulteriore benestare, senza il quale vedrà subentrarci il primo dei non eletti.

SL 12 – Alleanze con nessuno è uno dei punti più discussi e chiaccherati del movimento, perché molti avversari e nemicistravolgono questo concetto per i loro fini.

Vorrei provare a sfatare il significato che passa, non fare accordi non significa non essere democratici o non confrontarcicon le altre forze . Bensì non dare la fiducia a priori perché questo porterebbe voler dire di accettare dei compromessi e quindi a volte accettare anche cose che non condividiamo pur di farne passare alcune altre. Al contrario noi vogliamo discutere tutto quanto punto per punto con le altre forze  ed esprimerci  su ogni argomento singolarmente,  implementandolo con emendamenti e tagliando quelle parti che non sono  di buon senso.

SL 13 – Ecco la nostra idea di democrazia per le elezioni amministrative: qualora almeno uno dei nostri candidati  venga eletto, egli diventerà il portavoce del Movimento 5 Stelle , un dipendente al servizio dei cittadini, punto di collegamento all’interno del comune e sarà in ogni momento supportato dall’intero gruppo.

Ogni interrogazione, ogni votazione, e soprattutto ogni proposta che egli porterà in consiglio comunale, sarà prima discussa all’interno del Movimento in cui tutti possono esprimere la propria opinione.

La decisione finale che verrà presentata in comune, sarà la posizione di tutto il gruppo.

SL 14 – Chi verrà eletto non può ricoprire nessun altro incarico di tipo istituzionale che possa contrastare o suscitare un conflitto di interesse con la propria missione.

SL 15 – Ecco questi sono i nostri principi non abbiamo nessun vincolo al nostro operato se non il buon senso e quello deiregolamenti.

Questi sono i punti che ci hanno spinto a questa scelta che posso dire senza opportunità di essere smentito che hanno modificato la nostra vita,  a servizio, nel rispetto e nell’interesse della nostra comunità, questo è quello che vorremo che Castelfranco diventasse …  una comunità coesa

Curriculum Vitae Luca Trassinelli

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *