Interpellanza in merito abbandono enormi quantitativi di rifiuti in abitazioni private disabitate e non adeguatamente interdette

Vota


Premesso che:


Ho ricevuto a più riprese le segnalazioni di alcuni cittadini residenti in Via Delle Confina i quali mi fanno presente che ad alcune centinaia di metri prima della fine della via di cui sopra e quindi dall’innesto
con Via Provinciale Nuova Francesca, esistono due realtà di degrado marcato.
Nello specifico si tratta di due abitazioni private rispettivamente ai civici,93 e 95/97, non abitate, di stile rurale sulla cui aia fronte abitazione oltre ad essere cresciuta una imponente vegetazione lasciata all’incuria è oggetto di abbandono di rifiuti di vario genere di cui chi scrive non è in grado di definire se in essa esistono situazioni di pericolo principalmente perché trattandosi di proprietà privata non ho autorità ad accedervi.
La cosa certa però è il fatto che anche transitando dalla strada è più che evidente lo squallore ed il degrado che comunque invade in parte anche l’area pubblica, ed in modo consistente anche il fossato lato destro di
via delle Confina, compromettendone sicuramente la propria funzione di deflusso delle acque piovane.
Abbiamo avuto anche conferma che nel tempo numerosi cittadini e a più riprese si sono rivolti al sindaco e comunque ai membri competenti della giunta di codesta amministrazione e delle precedenti, al fine di risolvere la questione
Io stesso in data 17/09/2020 ho Contatto telefonicamente il Sig. Sindaco Gabriele Toti e l’ho informo che in Via delle Confina esiste quella situazione di degrado; non solo, ho inoltro allo stesso, a mezzo messaggio whats app documentazione fotografica con preghiera di prendere provvedimenti e di informarmi in merito … cosa che non è mai avvenuta!
In data 17/02/2021, a distanza di 5 mesi esatti dalla mia segnalazione, compare su La Nazione articolo del giornalista Gabriele Nuti (allegato), con il quale ancora una volta si denuncia lo stesso problema, e a quanto pare niente è cambiato anzi è peggiorato perché pare che i rifiuti siano aumentati fino ad “ostruire il fossato”.(Vedi foto allegate)
Da un ulteriore approfondimento abbiamo appurato che le due abitazioni percorrendo la Via delle confina in direzione nuova Francesca si trovano sul lato destro, una delle due ricade nel territorio del comune di S. Croce (Civico 93) mentre la seconda rientra nel comune di Castelfranco (Civico 95/97).
Contemporaneamente alle seguente interrogazione presentiamo richiesta di accesso agli atti al fine di ottenere copia delle ordinanze o qualsiasi altro documento prodotto nel tempo dall’amministrazione per risolvere la questione.
Stessa procedura adottiamo per l’abitazione posta nel comune di S. Croce; inoltriamo tale interrogazione anche al Sindaco Sig.ra Giulia Deidda; pur non avendo rappresentanti all’interno del suo comune, conoscendola, anche se indirettamente, confidiamo nella sua onestà intellettuale e fornisca comunque una risposta scritta pur se informale rispetto alle regole, all’interpellanza e adempia all’inoltro comunque della documentazione richiesta a mezzo accesso agli atti.


Visto che:
come ampiamente evidenziato dai fatti tutto ciò che è stato fatto fino ad oggi in riferimento ai risultati ottenuti è meno di niente e mi scuserete per la franchezza.


CHIEDE


molto semplicemente al Sindaco e la Giunta
1. Che cosa pensa di fare: Continuare sulla stessa linea di ciò che è stato fatto fino ad oggi ? O mettere in campo altri strumenti, di cui siete in possesso, più impegnativi ma certamente più incisivi rispetto a quanto fatto fino ad ora? In tal caso ci illustri e ci fornisca una tempistica precisa di ciò che vorrete intraprendere in modo da permettere a chi le scrivere di fare il proprio lavoro.


Gruppo Consiliare Movimento 5 stelle


Luca Trassinelli


Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *