Luca Trassinelli, è il Candidato Sindaco del Movimento 5 stelle Castelfranco di sotto.

Vota

Il Movimento 5 stelle di Castelfranco di Sotto ha scelto il proprio candidato Sindaco: il consigliere comunale Luca Trassinelli.

La presentazione ufficiale è avvenuta oggi alle ore 10:30 in Mediateca a causa della pioggia e si è conclusa alle ore 12:00 in piazza Bertoncini con un breve saluto. A sostenere la presentazione di Luca Trassinelli, erano presenti i Consiglieri Regionali Irene Galletti e Andrea Quartini, il Deputato Francesco Berti e Filippo Nogarin, Sindaco di Livorno.  Filippo Nogarin che ha portato la testimonianza della sua esperienza in 5 anni di guida della Città era alla prima uscita pubblica come Candidato per le elezioni europee del 26 maggio 2018.

ll Movimento 5 Stelle confida nel suo portavoce,ora candidato a Sindaco per l’ottimo lavoro svolto in questi 5 anni, perchè è un castelfranchese doc che ha iniziato ha iniziato ad interessarsi della politica combattendo contro il Pirogassificatore. Luca Trassinelli inoltre è da anni attivo nell’associazionismo.

Non solo, ha ottenuto una notevole esperienza come consigliere comunale cercando di lottare contro un potere inveterato, portando avanti le istanze dei cittadini ed i principi del Movimento 5 Stelle e così conoscendo nel bene e nel male la politica attuale.

Riportiamo di seguito una parte del discorso fatto oggi per spiegare le motivazioni della propria scelta: “ Insieme ad un gruppo di persone conosciute durante questa esperienza ho deciso di candidarmi e sono diventato consigliere comunale del M5S.

E’ durante questi 5 anni che mi sono accorto che la politica era ancora peggio, di quello che si pensi, ma allo stesso tempo la politica la fanno le persone e quelle che noi abbiamo conosciuto incomprensibilmente ci hanno impedito di svolgere la nostra mansione.

Hanno respinto le nostre proposte a volte riproponendole successivamente a loro nome, ci hanno ostruito l’accesso a beni comuni e negato documentazioni, hanno fatto i forti con i deboli e sono deboli con i forti.

È un po’ il loro marchio di fabbrica.

Ho scelto questa strada anche perché sono parte di questa comunità che mi ha visto nascere, crescere, formarmi, mi ha educato in alternanza con la mia famiglia, ecco ritengo che ognuno di noi debba, nell’arco della propria vita restituire qualcosa alla collettività di appartenenza. Ognuno nel modo e nelle forme che ritiene più opportuno.

Molti di voi lo hanno fatto, tanti altri lo stanno facendo e penso a tutti quelli che ovviamente, senza alcuno opportunismo, si sono impegnanti a titolo totalmente gratuito nell’associazionismo volontario. Penso agli amministratori delle contrade e dei comitati, a membri delle società sportive, delle associazioni culturali e anche a  tutti i singoli operatori, che anche individualmente fanno qualcosa per la società. Penso inoltre a chi sostiene a titolo gratuito i malati, gli anziani e quindi fondamentalmente a tutti coloro che per passione personale si mettono a disposizione della società per offrire le proprie conoscenze o il proprio lavoro. Non vorrei dimenticare nessuna categoria perchè voglio lavorare avendo considerazione di tutti e dando valore al loro impegno senza fare divisioni o mettere in contrapposizione nessuno.

Io l’ho fatto nella politica ma per le ragioni che vi ho spiegato per questi ultimi 5 anni, non ci hanno permesso di lavorare a pieno per il bene comune. Se me lo permetterete come Sindaco sono pronto a dare di più ed a mantenere uno spirito aperto all’ascolto di tutti per ricostruire una coesione nella nostra Comunità.

Ho accettato con orgoglio di candidarmi anche perché me lo hanno chiesto i ragazzi del gruppo con cui per cinque anni ho condiviso il mandato che ci avete conferito. Immagino il mio / il nostro comune coeso ed unito.

Immagino un comune più decoroso più sicuro con servizi per i cittadini adeguati ai bisogni reali. Immagino un comune trasparente e partecipazione di chiunque lo vorrà in simbiosi tra chi amministra e chi lo vive.”

Il 26 di maggio: cambiamo volto a Castelfranco, votiamo Luca Trassinelli!

I

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *