E’ SOLO UNA QUESTIONE DI RISPETTO DI REGOLE

Vota

Finalmente sembra che la nostra Amministrazione abbia deciso di fare quello che in questi anni non ha mai fatto, dare un contributo per realizzare un evento nel nostro Capoluogo … sinceramente era ora !

Discorso diverso per le dichiarazioni dell’Assessore Federico Grossi, che sulla sua pagina Facebook afferma che in 4 anni questa sia l’unica iniziativa degna di essere sovvenzionata.

C’è da dire che facendo co-organizzare il Let’s Festival da  una società che lo fa di lavoro tutto è più semplice.

L’assessore, peraltro non competente in materia in quanto spettante all’assessore Nardinelli, e tutta la Giunta  dovrebbero garantire aiuti comunali, ad ogni iniziativa progettata e/o realizzata in base alle risorse a disposizione, secondo una programmazione annuale e tenendo presente vincoli di regolamenti fatti proprio dall’Amministrazione stessa.

 Fino ad oggi molte altre Associazioni hanno fatto le stesse richiesta per eventi, spesso con scopi sociali o addirittura assistenziali, ma oltre a sentirsi  rispondere che non c’erano soldi , veniva negato loro il consenso a svolgere attività di erogazione di alimenti e bevande perché  ormai il calendario era fatto e che come da regolamento non si potevano, giustamente, fare eccezioni.

Da oggi sappiamo che non è più così e che un evento ben progettato avrà un contributo dal comune e potrà derogare a qualsiasi regolamento,incluso quello che prevedeva la realizzazione di eventi all’area feste, adiacente alla piscina comunale e non, come invece era nel nostro programma, all’Orto di San Matteo.

 A questo punto ci chiediamo se non sia il caso di cambiare i regolamenti, perché un’ amministrazione che non ha rispetto delle regole, prima di tutto del buon senso, ma soprattutto di quelle scritte che essa stessa si è data, come può pretendere che quelle o altre regole siano rispettate dai propri cittadini?

Senza considerare che cosi facendo denigra una parte di essi mettendoli in contrasto tra loro stessi.

Tutto questo lo dimostrano le critiche che hanno fatto si che l’ass.Grossi intervenisse personalmente a difesa delle loro scelte, peggiorando di fatto con la sua uscita la loro posizione.

Così facendo gli amministratori NON perseguono quella giustizia sociale, quel senso di comunità e di appartenenza che solo a parole predicano e che è poi non supportano con il loro operato.

Abbiamo volutamente fatto questo comunicato dopo la festa per non essere accusati di voler danneggiare questa bella iniziativa che speriamo venga ripetuta e migliorata nei prossimi anni.

Speriamo anche non faccia la fine del PopUp fatto prima del voto e poi sparito dal calendario degli eventi , ma soprattutto ci auguriamo che anche questa neo Associazione nata in questa occasione e tutti i loro componenti nonché sostenitori possano partecipare, ricambiando la riconoscenza dei castelfranchesi , a tutte le iniziative di altri, magari anche in maniera attiva sia esse di carattere sociale, culturale ed anche politico.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *