La sicurezza delle frazioni in consiglio comunale

Vota

Durante l’ultimo consiglio del 17 ottobre è stata presentata dal nostro gruppo, Movimento 5 Stelle, e dal gruppo consiliare Comunità e futuro, una mozione che intendeva portare all’attenzione della giunta comunale, la sicurezza e il degrado delle frazioni di Villa Campanile, Orentano e Galleno.

La nostra mozione nasce proprio da alcuni incontri avuti con i residenti delle frazioni e contiene i loro suggerimenti per cercare di garantire maggiore sicurezza e migliorare il decoro e immagine del territorio.

Ampliamento degli orari della polizia municipale, con eventuale apertura di una postazione fissa presso la palazzina comunale di Orentano, un servizio di guardie volontarie, inserimento di telecamere a Villa, collaborazione e coordinamento con i comuni limitrofi per quanto riguarda i corpi di polizia municipale, istituire una programmazione di incontri pubblici con i cittadini con le forze di sicurezza.  Sono queste le principali proposte inserite nella nostra mozione.

Fra l’altro, il sindaco stesso in un comunicato stampa del 12 maggio 2017 aveva confermato di voler ampliare il sistema di video sorveglianza in alcune zone, compresa Villa Campanile proprio a seguito dei furti subiti dall’unico bar della frazione.

Inoltre il consiglio comunale in data 21/05/2015 aveva approvato all’unanimita’ una mozione, riguardante l’attivazione del servizio delle Guardie ambientali volontarie, per cui era già prevista una bozza di convenzione del servizio con una specifica associazione.

Forti della dichiarazione del sindaco, della mozione approvata precedentemente in consiglio comunale, ma soprattutto sicuri del fatto che una giunta comunale ascolta sempre la voce dei cittadini, il tutto supportata da una raccolta firme, siamo sicuri che la mozione, seppure con le sue limature sempre richieste della maggioranza, sarà approvata.

Purtroppo non è così… la mozione viene bocciata.

Il capogruppo di maggioranza Andrea Nelli, dichiara che la situazione nelle frazioni è ben nota, ma non è quel Far West descritto nella mozione (fra l’altro scritta con chi vive e abita il territorio), le misure sono già in atto e quindi non ci sono i presupposti per approvare la mozione.

Della serie … la maggioranza è d’accordo con noi, la giunta sta già facendo le cose che le opposizioni  stanno chiedendo (anche se noi non crediamo fino a quando non vediamo), ma non la mozione non viene approvata.

Ci vediamo delle contraddizioni, ma d’altra parte da un gruppo che si chiama #castelfrancochecambia e dopo 3 anni di amministrazione comunale niente è cambiato, cosa ci possiamo aspettare ???

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *