Interpellanza zanzare

Vota

logo-pdf_0-e1400486553733

Risultati immagini per disinfestazione zanzare

Il giorno 15 settembre 2017 abbiamo presentato una interpellanza riguardante la geatione della disinfestazione zanzare nel Comune.

Di seguito il testo della interpellanza.

PREMESSO CHE

Il 9 settembre 2017, abbiamo letto della notizia di due ammalati di Febbre Dengue a Santa Maria a Monte. e di una conseguente disinfestazione straordinaria, anche a seguito di prescrizioni delle autorità sanitarie, condotta con Piretroidi di sintesi, contro le zanzare in alcune parti del territorio,. ( http://www.gonews.it/2017/09/08/casi-sospetti-febbre-dengue-al-via-la-disinfestazione-straordinaria-le-strade-coinvolte/).

Il Dengue è infatti una malattia trasmessa da una specie di zanzara, la stessa che trasmette anche i virus chkungunya, Zika e febbre gialla ( http://www.epicentro.iss.it/problemi/Febbre%20Dengue/dengue.asp).

Tale trattamento ha richiesto di avvisare la popolazioni per attivarsi con procedure particolari come quella di tenere finestre chiuse e non sostare nelle 4 ore seguenti, di non stendere i panni e di tenere al chiuso gli animali domestici e togliere contenitori per acqua.

Per questa malattia presentatasi a Santa Maria Monte, come per molte altre malattie trasmissibili con puntura di zanzara, non esistono ancora vaccini. Risulta pertanto estremamente importante agire sulla prevenzione delle punture (con zanzariere, repellenti, indumenti a maniche lunghe, corretti comportamenti di profilassi e di segnalazione) e sul lotta alla proliferazione della zanzara e quindi al contenimento della popolazione di tali insetti (per mezzo di bonifiche e disinfestazioni).

Considerando che il fatto in particolare, riguarda un comune confinante con il nostro, ci sembra importante interessarci della questione anche per il nostro Comune.

VISTO CHE

In questa estate 2017, abbiamo avuto notizia di trattamenti simili nei Comuni di Santa Croce il 16-17 agosto (http://www.ilcuoioindiretta.it/santa-croce/item/54362-santa-croce-secondo-intervento-di-disinfestazione-delle-zanzare.html) e di trattamenti antilarvali,  nel comune di San Miniato ( http://www.gonews.it/2017/06/27/zanzare-trattamento-antilarvale-al-via-san-miniato/).

Per quanto riguarda il Comune di Castelfranco, non ci sono stati comunicati riguardo ad interventi straordinari contro gli individui adulti (che richiedendo particolari comportamenti anche nella cittadinanza necessariamente devono essere comunicati ai cittadini), né di trattamenti antilarvali, o di una qualsiasi campagna di informazione sulla popolazione per la prevenzione alla puntura di insetti.

In ogni caso, sul sito comunale a riguardo della disinfestazione zanzare nell’anno 2017, ci è stato possibile trovare delle determine n. 756/2016, n. 205/2017, n. 316/2017, in cui si parla di disinfestazione antilarvale.

La deliberazione n. 756 del 30/12/2016, a titolo “SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE SUL TERRITORIO COMUNALE – ANNUALITA’ 2017 – AFFIDAMENTO E IMPEGNO DI SPESA – CIG Z491CB3C27”, descrive la disinfestazione per l’annualità 2017. In essa risulta come il Comune di Castelfranco di sotto abbia affidato una disinfestazione antilarvale su tutto il territorio comunale a cadenza mensile del costo di 85€ ciascuno.

Nella determina n. 205/2017 del 12/04/2017, sono indicati ulteriori N. 3 interventi anti larvali contro le zanzare, da eseguire su entrambi gli edifici scolastici localizzati in Via Magenta-Via Solferino e in Piazza Garibaldi-Via Manzoni compreso il nido comunale.

Infine la determina n. 316/2017 del 29/05/2017, indica altri 3 interventi antilarvali per la disinfestazione del Comando di Polizia Municipale con il costo totale di 450€ più IVA.

Considerando inoltre che:

A inizio settembre, è avvenuto il decesso di una bambina Brescia a causa della Malaria. Caso di cui ancora non sono accertate le dinamiche, ma che ha portato alla ribalta la pericolosità della malattia per i cittadini e di cui si sono occupati i telegiornali e i giornali ecc.

Dal sito del Ministero della Salute: “La malaria è una malattia potenzialmente mortale causata da parassiti che vengono trasmessi alle persone esclusivamente attraverso le punture di zanzare Anopheles. Le zanzare infette sono dette “vettori della malaria” e pungono principalmente tra il tramonto e l’alba. L’intensità della trasmissione dipende da fattori connessi con il parassita, con il vettore, con l’ospite umano e con l’ambiente. La malaria costituisce un enorme problema sanitario mondiale ed è la principale causa di morbilità e mortalità in numerose nazioni. In Italia è scomparsa a partire dagli anni ’50 dopo la drastica riduzione dei vettori grazie alla Campagna di Lotta Antimalarica. I casi di malattia che si verificano, comunque, ogni anno nel nostro Paese sono legati soprattutto ai turisti che rientrano da paesi malarici e all’immigrazione da tali Paesi, e sono definiti “di importazione”, sono cioè casi di malaria contratti all’estero, in zone malariche, da viaggiatori internazionali. ( fonte:http://www.salute.gov.it/portale/salute/p1_5.jsp?lingua=italiano&id=212&area=Malattie_trasmesse_da_vettori ).

Sulla stessa pagina del sito del Ministero della salute, è riportato una Circolare del 27 dicembre 2016 Prevenzione e controllo della malaria in Italia (allegato 1). Secondo tale documento:

“Il Ministero della Salute e l’Istituto Superiore di Sanità mantengono attivo un sistema di sorveglianza che prevede una continua valutazione della situazione epidemiologica sia tramite l’elaborazione annuale della casistica sia attraverso il controllo dell’anofelismo residuo. L’Istituto Superiore di Sanità ha anche l’incarico di conferma microscopica di diagnosi dei casi notificati”…..(omissis)

In estrema sintesi la possibilità che si possa avere una recrudescenza della malattia è legata alla probabilità di incontro tra vettore e plasmodio. Tutto ciò quindi è legato al controllo della presenza di possibili vettori della malattia (le zanzare Anopheles), sia alla verifica della loro compatibilità con i diversi plasmodi della malattia, ed infine al controllo dei possibili serbatoi di infezione (individui infettati) circolanti durante il periodo di attività del vettore stesso (zanzara).

Quindi anche sotto questo puto di vista, divengono ancora più stringenti la prevenzione della punture e la lotta alla proliferazione delle zanzare.

CHIEDIAMO

– di spiegare come è stata organizzata e programmata la disinfestazione per il controllo della popolazione di zanzare nel territorio del nostro Comune in quest’ultima stagione;

-in particolare chiediamo maggiori informazioni riguardo tutti i trattamenti eseguiti, la frequenza e le zone interessate;

– chiediamo che, in collaborazione con la ASL, si pensi a mettere in campo una campagna di informazione per tutta la popolazione, inerente le malattie trasmissibili con punture di zanzara, che riguardi quindi sia le buone pratiche di contenimento della proliferazione degli insetti, che le precauzionali personali e di profilassi da mettere in campo per i viaggiatori che si rechino nei paesi a rischio.

– infine a seguito di quanto accaduto a Santa Maria Monte, e in base a quanto noto riguardo alla tipologia dei casi malarici di “importazione” chiediamo se non sia il caso di effettuare in questo momento di fine estate e quindi di rientro dalle vacanze, anche nel nostro territorio comunale, una campagna di disinfestazione straordinaria larvicida e adulticida come interessante misura preventiva al fine di ridurre al minimo gli individui adulti possibili vettori di malattia. Ed di prevedere una simile azione anche nel piano annuale di disinfestazione, da ripetere sistematicamente ad ogni anno.

– chiarire la questione economica della disinfestazione perché, leggendo le delibere sopraindicate, ci sono importi che non sono proprio comprensibili.

 

Gruppo Consiliare Movimento 5 stelle

Consiglieri comunali

Cristina De Monte

Luca Trassinelli

 

Interpellanza zanzare

 

Risultati immagini per disinfestazione zanzare

Risultati immagini per disinfestazione zanzare

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *