Una sera a Villa per parlare di sicurezza

Vota

Serata “movimentata” che ha dato molti spunti e idee sull’argomento cardine trattato durante l’incontro con i cittadini. Il doppio furto con scasso nell’arco di una settimana al bar “C’ERA UNA VOLTA” è il punto di partenza della discussione. La mancanza di sicurezza nella frazione di Villa Campanile è purtroppo una certezza comune a tutti i cittadini. E’ necessario portare proposte all’attenzione dell’amministrazione comunale, delle forze dell’ordine ma anche azioni di monitoraggio del territorio da parte dei cittadini stessi. Le idee non mancano e molte di queste sono percorribili. I consiglieri comunali di opposizione presenti faranno le loro richieste in sede comunale. I cittadini si impegnano, utilizzando i social, ad essere più vigili e monitorare maggiormente il territorio. Sarà fatta inoltre una raccolta firme, affinché questa terra di confine sia più controllata dalle forze dell’ordine. Alla fine di questo si parla.. di una terra di confine troppo lontana dalla centrale operativa di riferimento che è S. Miniato.

Un territorio male controllato chiaramente si presta maggiormente a zone di spaccio e malavita; Orentano e Villa Campanile ne sono la prova. I cittadini lamentano e denunciano zone situate nei boschi limitrofi alle due frazioni ben note per lo spaccio, attive H24. Chiaramente anche questo porta i cittadini a non sentirsi sicuri a casa loro.

La raccolta firme inizierà a giorni e si terrà presso il Bar di villa, vi terremo informati sulla data esatta in cui è possibile recarsi per apporre la proprio firma.

Nel frattempo ringraziamo veramente tutti per la partecipazione attiva e propositiva. Ci auguriamo che questo sia solo l’inizio di un percorso di partecipazione dei cittadini alla vita a al bene comune del proprio territorio.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *