SANITA’ PUBBLICA E SANITA’ PRIVATA

Vota

Curarsi, per la Costituzione è un diritto di tutti che ogni giorno degrada, in possibilità per pochi!

Una mozione sull’adesione alla giornata europea “Healt for All” prevista per il 7 aprile a Firenze e in difesa della SALUTE PER TUTTI, è stata presentata dai consiglieri 5 stelle di Castelfranco di Sotto, discussa nella seduta consiliare di ieri Venerdi 31 marzo 2017.

La Mozione che è stata bocciata dal Sindaco, tutore della salute pubblica, e la maggioranza consiliare del consiglio. Tra le assenze e le astensioni, unici favorevoli sono risultati i consiglieri proponenti, con gli astenuti, Capogruppo Nelli e Assessore Nardinelli, cui è stato ricordato dalla maggioranza come l’astensione rappresenti formalmente una avvallamento della proposta. Da sottolineare il voto negativo del Sindaco, di quasi tutta la giunta e dell’ex Sindaco ed ex Assessore Provinciale Turini. Nessuno di loro ha negato la veridicità delle premesse o i dati riportati che sono le motivazioni fondanti della manifestazioni.

Ieri sera il diniego è stato motivato con il rifiuto di accostarsi ad una manifestazione cui hanno aderito figure e sigle che non piacciono alla maggioranza e che potrebbero essere anche estremisti. Fra loro, c’è stato chi ha affermato che la Sanità Toscana è una eccellenza per cui in questo territorio non è da preoccuparsi.

La bocciatura della mozione del consiglio castelfranchese è una chiara manifestazione di scelta, in nome di una politica che si preoccupa più di se come entità partitica che dei fatti e dei bisogni delle persone.

Restano i fatti che ci raccontano di come l’accesso a servizi di qualità e per tutti non sia più garantito a migliaia di persone.

Ogni giorno piccoli ospedali e servizi territoriali vengono chiusi, le liste d’attesa per visite e esami si allungano, le condizioni di lavoro degli operatori sanitari peggiorano.

Una politica scellerata che da decenni costringe sempre di più cittadini a scegliere l’intramoenia o a rivolgersi al privato, mentre la crisi economica inasprisce ancor più i sacrifici che la gente comune deve fare per curarsi, quando non è costretta addirittura a rinunciare.

Di dati preoccupanti forniti dagli studi di Cencis e Istat (consultabili su internet e dal testo della Mozione) ne sono stati ricordati nella mozione pentastellata, ma non necessitano alla gente comune che ne fa esperienza diretta quotidianamente quando ha un problema di salute.

Aderire ad “Health for all” significa sostenere la giornata europea di azione contro la commercializzazione della salute trasmessa dai governi europei.

I cittadini sono invitati a manifestare la loro scelta il 7 aprile a Firenze in difesa al diritto al salute. Diritto alla salute, sancito costituzionalmente e sempre più messo in pericolo proprio da chi avrebbe l’obbligo di difenderlo anche con piccoli gesti come un sostegno morale o l’adesione ad una manifestazione.

Alleghiamo il testo della Mozione.2017-02-23 Mozione giornata difesa sanità pubblica 2017-MOD

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *