Castello Franco e il mestiere più antico del mondo

Vota

 

Proprio qualche giorno fa scrivevamo di un centro storico pressochè disabitato, con la chiusura ininterrotta delle attività commerciali, nonostante i costi sostenuti dall’amministrazione comunale per il suo recupero. Dobbiamo invece chiedere venia, perché sembra che da alcune settimane in zone ben precisa del centro (arco di Vigesimo, P.zza Garibaldi, Via de Gasperi, fino oltre il ponte di San Romano) sia presente una nuova attività notturna … si parla del mestiere più antico del mondo.

In un articolo della Nazione del 7 Febbraio  vi è una dichiarazione del sindaco  “A me non risulta questo fenomeno” prosegue “sono sempre in contatto con carabinieri e le altre forze dell’ordine e, ovviamente la nostra polizia municipale e questo tipo di problema non è mai emerso”. I cittadini invece hanno rilevato dei movimenti strani: al solito i Castelfranchesi sono visionari … stessa cosa dell’Orto di San Matteo.

Capiamo che il sindaco, abitando a Orentano, non può vedere questi strani movimenti, ma vogliamo capire che cosa è stato fatto dalle autorità competenti, dopo le varie segnalazioni fatte dai cittadini, per portare il sindaco a fare tale dichiarazioni. Chiediamo maggiori controlli e azioni più incisive da parte della polizia municipale, in sinergia con la polizia municipale di Montopoli o con le forze dell’ordine locali. Chiediamo che siano fatte verifiche dei documenti, controlli più incisivi e continui al fine di combattere le illegalità correlate al fenomeno. Ecco il testo della interpellanza

Appuntamento al prossimo consiglio comunale che si terrà il 10 marzo alle ore 18.30, per capire quanto questa giunta comunale è vicina alle richieste dei suoi cittadini.

Invitiamo tutti  a partecipare, chi riesce direttamente nella sala consiliare, altrimenti potete seguire in consiglio comunale  via streaming al seguente link:

L’interpellanza sull’ordine pubblico

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *