Interpellanza abbattimento alberature

Vota

logo-pdf_0-e1400486553733

 Interpellanza abbattimento alberature Orto San Matteo

Al Sig. Sindaco Gabriele Toti

Alla Giunta Comunale

Al Consiglio Comunale

Castelfranco Di Sotto, 05 marzo 2017

INTERPELLANZA ABBATTIMENTO VERDE PUBBLICO

Ai sensi dell’art. 5 e art.46 del regolamento per le adunanze del Consiglio Comunale

Oggetto: Interpellanza abbattimento verde pubblico.

Premesso che:

In data 30 novembre 2016, sono state emanate le determine nr. 629 e n.632 a firma del responsabile settore 3 Dott.sa Romiti in realtà rispondente al responsabile del settore 1 ma nel periodo in questione avente delega del settore 3 in quanto la dirigenza del settore tecnico era vagante;

Nessun altro documento, relativamente all’oggetto in questione; risulta essere stato pubblicato.

Visto che:

La visione del documento ci porta la conoscenza dell’esistenza di altra documentazione che provvediamo immediatamente a richiedere;

Per quanto riportato ci sorgono dubbi e perplessità;

Considerato che:

E’ stata eseguita consulenza di tecnico specializzato in VTA per 25 esemplari arborei di Pino Marittimo posti nel parco pubblico denominato “Orto di San Matteo” al costo tutto incluso di €. 1493,28 ;

Dalla valutazione su un totale di 25 alberi, risultano 4 pini essere in situazioni di criticità mentre il resto cioè 21 pini hanno un rischio moderato.

Ci sono tre richieste da parte di RFI del 18/01/2016; di TERNA del 05/02/2016 e ancor di TERNA RETE ITALIA del 12/09/2016 con le quali si chiede la potatura;

In data 10/03/2016 è stata effettuata una potatura con mezzi e personale del comune;

All’interno del nostro comune esisto altri parchi pubblici con lo stesso tipo di piante e a nostro avviso con maggiori criticità di quelli in oggetto nel presente documento, il riferimento è al lungo argine di viale vigesimo e zona piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa, altre piccole aree verdi ma soprattutto piazze Garibaldi in cui sono palesemente evidenti danni e pertanto pericoli alla pavimentazioni della piazza stessa;

Si chiede a chi in indirizzo:

Perché si è ritenuto di intervenire così radicalmente visto che le richieste pervenute dall’autorità elettrica era per la sola potatura;

Se sì è pensato di intervenire per il totale abbattimento in via precauzionale; poiché sappiamo benissimo tutti che pini ed abeti hanno caratteristiche che nel tempo possono arrecare problemi; allora che senso ha aver speso soldi per una consulenza professionale;

Piuttosto, è’ stato invece eseguito una perizia sulle realtà, citata nelle considerazioni, in modo particolare piazza Garibaldi nella quale si sono verificati in passato recente cadute di rami ma dove sono anche evidenti segni di deformazioni del piano pedonale, soprattutto tenendo conto che quell’area essendo provvista di attrezzature di svago e gioco per bambini presenta maggiori rischi proprio per la presenza di soggetti più deboli che ogni amministrazione ma prima di tutto il buon senso dovrebbe proteggere maggiormente;

Dalla documentazione ad oggi in nostro possesso non ci risulta nessuna ufficialità che impegni l’amministrazione alla sostituzione quindi alla piantumazione di nuove specie arboree meno invasive pertanto chiediamo ufficialmente se è intenzione di questa amministrazione ripiantumare; in tal caso se sono in grado di dirci che tipo di vegetazione ma soprattutto i tempi certi entro i quali verrà svolta tale operazione.

Gruppo Consiliare Movimento 5 stelle

Cristina De Monte

Luca Trassinelli

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *