Amministrative 2016

Vota

 

13241314_10207929890458668_4000112745937256850_n

Non possiamo che condividere questo post di Alessandro di Battista, che esprime chiaramente quanto tutti noi pensiamo. La buona politica si può fare,  è sufficiente avere al centro del programma i reali bisogni dei cittadini e ascoltare quali sono le loro richieste.

E allora, buon lavoro ai neo sindaci,  agli assessori,  ai nuovi consiglieri  e a tutti gli attivisti che hanno reso possibile, quello che fino a qualche anno fa sembrava un miraggio.

“Sono partite le consuete analisi del voto da parte di “intellettuali” di ogni tipo a loro agio più nei salotti televisivi che nei mercati rionali. «Hanno intercettato il voto di destra». «Incarnano la protesta», «il populismo avanza dovunque quindi nessun grande risultato del M5S». Ma ancora? Ma non siete stanchi di dire sempre le stesse cose? Ma è così difficile ammettere che abbiamo lavorato bene? E’ così difficile dire che abbiamo rispettato tutti i patti presi con i cittadini? Abbiamo restituito decine di milioni di € che per legge ci spetterebbero e con questi soldi abbiamo sostenuto le imprese italiane, abbiamo costruito strade, abbiamo comprato defibrillatori e aiutato scuole alluvionate. Abbiamo candidato solo incensurati, non abbiamo preso un € di finanziamento pubblico, stiamo sempre in piazza, senza scorta e senza alcun privilegio. Abbiamo proposto leggi utili per i cittadini come il reddito di cittadinanza, una vera legge anti-corruzione e l’abolizione di Equitalia. Per questo abbiamo vinto le elezioni. Semplice. Se ti comporti bene alla fine vieni premiato. Basterebbe avere un briciolo di onestà intellettuale per ammetterlo. Ma in questo Paese quella intellettuale è la più diffusa tra le forme di disonestà. Peccato, ma tanto noi non ci fermiamo. A riveder le stelle!”

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *