Ambiente: il comune è assente

Vota

pozzetto-rifiuti-490x365

I residenti di Castelfranco lamentano scarsa attenzione da parte dell’amministrazione comunale per la pulizia e la manutenzione delle strade e dei marciapiedi come è emerso sulla pagina FB “ Sei di Castelfranco se…”. Succede allora che dei semplici cittadini per puro senso di civiltà si rimboccano le maniche e provvedono a ripulire luoghi pubblici come è avvenuto nella frazione di Orentano.

Alcuni pozzetti che risultavano privi di griglia di protezione , quindi usati come cestini, una volta svuotati risultavano essere pericolosi. E’ stata fatta una segnalazione al comune per la messa in sicurezza di tali tombini ma a tutt’oggi assistiamo all’immobilismo della nostra amministrazione comunale. (http://iltirreno.gelocal.it/pontedera/cronaca/2014/07/22/news/puliscono-orentano-nell-indifferenza-di-abitanti-e-comune-1.9634390 ).

Questo fiorire di cartacce e immondizie varie è certo un problema ma il problema maggiore sta nel fatto che a forza di passare in mezzo a questo spettacolo desolante si finisce per farci l’abitudine, per considerarlo normale, per non farci neppure più caso, tanto che si finisce per non indignarci neppure più.
Il nostro timore è che i nostri bambini, assistendo quotidianamente a questo stato delle cose cresceranno nella convinzione che questa indecenza sia la regola, la normalità.
Ci rendiamo conto che l’amministrazione ha poche responsabilità nei confronti dell’inciviltà dei propri cittadini, ma una amministrazione che fa politica nel senso nobile del termine dovrebbe guardare al domani e se non opera bene oggi sarà responsabile dell’eventuale scarso senso civico dei propri futuri cittadini.
Noi possiamo anche spiegare ai nostri figli che la sciatteria e la maleducazione alla quale assistono quotidianamente non dovrebbero essere la quotidianità ma l’eccezione; possiamo anche spiegare che le strade, le vie, le aree verdi delle nostre città appartengono a tutti e per questo motivo bisogna averne cura come si ha cura dei propri beni, ma se loro crescono circondati da questi esempi rischieranno di convincersi che questo è lo stato delle cose e questa è la quotidianità che ci meritiamo.
In virtù di questa considerazione chiediamo agli uffici preposti di attivarsi per una campagna di pulizia più massiccia e capillare e per l’installazione di un maggiore numero di cestini della spazzatura, convinti come siamo che anche gli incivili e i maleducati hanno qualche scrupolo a sporcare laddove esiste cura e pulizia.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *