Il Nostro primo consiglio comunale – Cristina De Monte

Vota

cristina-de-monte

DISCORSO DI INSEDIAMENTO

Porgo il mio saluto ai consiglieri eletti e ai cittadini presenti a questa prima seduta del ricostituito Consiglio.

Il Gruppo del MoVimento 5 Stelle di Castelfranco ha affrontato con passione, tenacia ed entusiasmo la sua prima sfida elettorale sul territorio.

Adesso, grazie a 1199 stelle (quasi il 18% dei votanti) siamo in Consiglio Comunale e faremo tutto il possibile per portare al suo interno le richieste dei cittadini e fuori, con trasparenza, i lavori svolti all’interno delle Istituzioni.

Fino a poco tempo fa’ non esistevamo come forza politica ed oggi in molti ci chiedono di portare la loro voce in Comune.

Chiediamo a queste persone di seguirci, criticarci, consigliarci, controllarci e stimolarci a fare del nostro meglio.

Potevamo fare di più in questa occasione?

Certamente, ma essere giunti a questo punto, con le nostre forze e in due anni di lavoro, è già molto.

E sicuramente abbiamo tantissimo da fare in questo Consiglio nei prossimi anni come forza di opposizione attenta e propositiva.

Noi siamo pronti.

Preparatevi, perché PARTECIPAZIONE e TRASPERENZA saranno la parola chiave del nostro lavoro nei prossimi anni.

Chiediamo quindi più coraggio nell’aprire alla partecipazione dei cittadini i processi propositivi, decisionali e di controllo del comune.

A questo punto provo a definire quello che sarà il nostro piano di azione dei prossimi anni.

Ci siamo chiesti cosa fa un consigliere di minoranza, e cosa significa essere una forza di opposizione.

Ci sono tante cose diverse da fare: vigilare innanzitutto, poi proporre e anche supportare la realizzazione progetti e attività valide, infine opporsi a quelle ritenute illegittime e non condivisibili.

Sembra difficile da realizzare, noi abbiamo deciso di incentrare il nostro ruolo attorno alla domanda: A che cosa serve un sindaco? Quando è corretto il suo operato?

Per noi un Sindaco è utile quando aiuta i suoi concittadini e quindi orienta le politiche pubbliche verso di loro, non per costruire o alimentare la propria carriera politica o peggio per arricchire gruppi di potere e società, cose che non hanno niente a che vedere con il bene comune.

Un Sindaco opera bene se riduce il debito pubblico e orienta le risorse economiche a disposizione per creare occasioni di lavoro per i suoi cittadini, per sostenere i commercianti e le imprese del territorio.

Vigileremo perchè siano rispettate queste condizioni, su questo saremo intransigenti e non possiamo fare altrimenti.

Non abbiamo fatto promesse in campagna elettorale ma questa adesso è la nostra promessa rivolta al neo Sindaco, alla Giunta e alla Maggioranza Consiliare, lo dobbiamo a noi stessi, ai nostri elettori e anche a tutti gli abitanti di Castelfranco: mantenete le promesse fatte e cambiate Castelfranco rendendo tutti noi di nuovo fieri di abitarvi, e vi supporteremo,

lavorate in qualsiasi altra direzione o finalità e ci troverete lì, non vi permetteremo di fuggire e non faremo sconti a nessuno.

Ne i prossimi 5 anni per noi il fulcro dellazione e del lavoro di tutto il Consiglio Comunale dovrà essere Castelfranco ed il benessere dei suoi abitanti, nient’altro.

Avete avuto la fiducia della maggioranza dei votanti alle elezioni: questa fiducia non è in bianco ma da adesso in poi è vostro compito dimostrare di meritarla.

E’ finita la campagna elettorale, il tempo delle promesse è passato.

E’ questo il momento di lavorare concretamente. Non ci sono più deroghe, non ci sono più scuse.

Abbiamo deciso di esprimere un voto contrario alla nomina della giunta e del programma di governo.

Il Movimento 5 Stelle farà opposizione giudicando le proposte ed il nostro metro di valutazione sarà esclusivamente il merito. Ciò significa che non esiteremo a sostenere e a lavorare insieme per realizzare, nel migliore dei modi, quelle proposte in cui ci riconosceremo.

Da parte nostra, c’è l’assoluta volontà di appoggiare in qualsiasi maniera le idee buone e positive a prescindere da chi siano generate. Si presume quindi, che queste idee derivino dal programma elettorale presentato.

Noi faremo senz’altro questo. Il nostro Programma Elettorale 2014-2019, sarà la linea guida da seguire e ci batteremo perché la maggior parte dei punti inseriti in esso siano portati a compimento, a costo di non detenerne la paternità.

Il programma di governo proposto ha in se molti punti in comune con il nostro: siamo pronti ad accoglierli positivamente riservandoci il diritto di proporre delle integrazioni.

Vi dimostreremo che non siamo un movimento di sola protesta, ma anche di proposta; a questo proposito, ecco tre suggerimenti che ci piacerebbe integrassero il programma:

-il primo riguarda la trasparenza.

Proponiamo la pubblicazione:

di tutti i compensi dei componenti della Giunta e del Consiglio e dei loro redditi attuali e annuali per il prossimo quinquennio,

del bilancio secondo capitoli di spesa e con indicatori di spesa per renderne più fruibile la comprensione al cittadino.

dell’elenco di tutte le forniture di prodotti e servizi all’Amministrazione con i relativi contratti e fornitori.

dei contributi a enti esterni e delle consulenze.

dei bilanci, delle composizioni societarie, dei compensi, dei curricula e di eventuali altri incarichi degli amministratori delle Società Partecipate.

Proponiamo l’applicazione di regole di massima trasparenza, di garanzia di libero mercato e risparmio per l’affidamento dei servizi per comune.

-il secondo suggerimento riguarda la sperimentazione di nuovi strumenti di partecipazione.

Nel nostro programma abbiamo parlato di periodiche riunioni di ascolto e confronto dei cittadini del capoluogo e delle frazioni, da paragonare alle Consulte previste in altri comuni. Proponiamo di realizzarle e di costruire insieme un regolamento per queste realtà territoriali.

Proponiamo progetti di bilancio partecipativo in cui tutti i cittadini sono chiamati a scegliere le opere da realizzare con i soldi messi a disposizione in bilancio.

Proponiamo la pubblicazione online e in forma cartacea per chi lo richieda del Ordine del giorno del Consiglio Comunale e gli stessi documenti messi a disposizione dei consiglieri.

Proponiamo di permettere la diretta streaming del Consiglio Comunale anche nella sede distaccata di Orentano per permettere agli abitanti delle frazioni non provvisti di computer o di linea internet di assistere ai consigli senza dover fare un viaggio in macchina.

-Infine, avremmo voluto per il Comune l’istituzione dell’assessorato alle realtà territoriali (centro storico e frazioni) perché ci fosse una figura di riferimento dedicata, apprezziamo comunque che siano state date delle deleghe allo sviluppo territoriale delle frazioni ad un membro del consiglio. Proponiamo di ampliare i servizi della sede distaccata di Orentano, prevedendo la presenza di personale di tutti gli uffici comunali a rotazione settimanale.

Proponiamo la massima digitalizzazione dei documenti e delle pratiche e la realizzazione di uno sportello anche telematico cui raccogliere i suggerimenti, le proposte e le richieste del cittadino.

Noi vogliamo che ciascun cittadino sia più consapevole dei propri diritti e doveri civici. Il nostro obiettivo è che ognuno abbia chiaro in mente il paese che vuole e che provi a realizzarlo con un po’ d’impegno minimo. Proviamo a tracciare la strada, iniziamo un percorso insieme, siamo sicuri che quello che otterremo è un paese che ci piacerà molto di più perché lo avremo realizzato insieme.

Buon Lavoro a tutti

Capogruppo Movimento 5 Stelle

Cristina De Monte.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *