Senti chi parla di finanziamenti!

Vota

paperone-jpeg-crop_display

Dobbiamo ringraziare nuovamente il Vicesindaco Toti che da politico professionista riesce a rendere nuovamente il sorriso a chi della politica non ha fatto una professione.

Infatti, in un recente comunicato stampa in cui si elogiava il fatto di essere riusciti a raccogliere 1100 euro circa in una cena, ha esordito sostenendo che il Pd è l’unico ad essere trasparente!!

È vero il Vicesindaco Toti riesce sempre a renderci il sorriso anche nelle giornate piovose.

Se avesse avuto l’accortezza di andare sul nostro blog si sarebbe accorto che abbiamo una sezione specifica dove pubblichiamo voce per voce ed anche per data, quello che spende e che ha incassato il movimento 5 stelle di Castelfranco di Sotto. Per chi non è  informatizzato lo abbiamo affisso alla vetrina della nostra nuova sede del “comitato elettorale”

Si potrà ben capire la differenza sostanziale tra il Movimento 5 stelle ed il PD.

Il nostro movimento, per scelta, non mantiene sedi o foraggia apparati.

Le nostre spese correnti si limitano a 50 euro che venivano spese mensilmente come contributo per l’utilizzo di una stanza che una delle contrade gentilmente, ogni mercoledì, ci permetteva di usare.

E durante la campagna elettorale abbiamo dovuto, si fa per dire, aumentare le spese; per acquistare e fare affiggere i manifesti elettorali. Oltretutto, la stessa sede che stiamo usando da poco in Corso Bertoncini, 42, per il solo periodo della campagna elettorale, è in comodato per gentile concessione di un cittadino a cui abbiamo solamente dovuto dare 500 euro di cauzione ed impegnarsi a pagargli le utenze e stipulare un’assicurazione RC.

L’unica vera entrata del movimento 5 stelle è l’offerta di un euro che chiediamo a chi partecipa alle nostre riunioni (rigorosamente pubbliche!!) e se vogliono contribuire.

Però, la vera differenza non è in questo “conto della serva”, la vera differenza è sulle unità di misura tra le nostre spese e quelle del Pd.

Per stessa ammissione dello stesso, solo per presentare il candidato sindaco Toti il Pd ha preso in affitto una sera il teatro di Castelfranco e come da tariffa è costato 700 euro per l’uso dei locale e 1000 euro di cauzione.

Lasciando da parte la cauzione di mille euro, anche se soldi sono; ma ci vogliamo rendere conto di quanto siano 700 euro solo per una serata e la presentazione di una persona ???

Sono uno schiaffo alla povertà!! Sono quanto guadagna un precario in un mese !! Sono molto di più di tante pensioni!! Sono anche di più di quanto spende una famiglia di affitto in un mese!!

Ed invece il PD riesce a spenderne in una notte!!

Tornando poi sulla trasparenza ci chiediamo invece perché il Pd di Castelfranco non abbia mai pubblicato i propri bilanci. Infatti, se si va sul loro sito internet non risulta pubblicato nessun bilancio o rendiconto che si voglia .

In realtà, va ricordato come il PD acceda ai fondi pubblici dei rimborsi elettorali, Noi no !

Così, siamo curiosi di sapere quanto incassa il Pd dai suddetti fondi ed eventualmente da finanziatori privati.

Forse su questo il PD dovrebbe fare chiarezza, anche perché abbiano il “lievissimo sospetto” che accedendo ai suddetti fondi pubblici il teatro a 700 euro glielo abbiamo offerto noi cittadini.

Così, almeno il Toti ci dovrebbe ringraziare per avergli offerto la serata !!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *