Sentenza Consiglio di Stato Pirogassificatore

Vota

castelfranco di sotto gabriele toti pirogassificatore waste recycling

Dopo avere appreso che il Consiglio di Stato ha annullato la sentenza del Tar Toscana e che, di fatto, ha autorizzato il Pirogassificatore.
Vogliamo ringraziare profondamente alcuni soggetti che si sono spesi così tanto in questi anni di lotta.
Infatti, vogliamo ringraziare l’amministrazione comunale per i suoi colpevoli silenzi, sopratutto nella fase iniziale di questa storia. Li vogliamo ringraziare per aver lasciato il progetto, di fatto, in un cassetto senza informare adeguatamente la popolazione.
Vogliamo ringraziare il direttore dell’Arpat per avere voluto impugnare l’ordinanza cautelare del Tar in primo grado e firmato l’impugnazione della sentenza di primo grado; poi se uno giorno ci spiegherà dove stava l’interesse pubblico in tutto ciò, ne saremo grati.
Vogliamo polemicamente ringraziare l’attuale vicepresidente della Waste Recycling, ex sindaco di santa croce ed ex membro della segreteria Pd di Santa croce sull’Arno per l’impegno profuso.
Polemicamente vogliamo anche ringraziare l’ex assessore regionale, che è anche stato membro dell’assemblea regionale del Pd e candidato alla segreteria regionale PD e che oggi lavora alla Nse Industry (la ditta che possiede i brevetto dell’impianto).
Non solo, ma non per ultimo, vogliamo ringraziare il Presidente Rossi per avere mosso contro i cittadini pure l’avvocatura regionale e che ancora oggi ci dovrebbe spiegare dove sta l’interesse regionale in un simile impianto.
Lo vogliamo, in particolar modo ringraziare, anche perché saremmo stati curiosi di sapere se il verdetto sarebbe stato il solito senza un simile intervento.
Infine, ma solo perché ci sembrano doveroso non dimenticarlo, ringraziamo il segretario comunale del Pd Federico Grossi che all’ultimo incontro in sala consiliare con Rossi ci ha impedito di entrare in sala.
Senza offesa, caro segretario, ma se un giorno dovesse smettere di fare politica avrà certamente un futuro come “buttafuori… del PD”.
Detto tutto ciò facciamo un appello a tutti i cittadini perché alle prossime elezioni mettano fine ad un inconstratato dominio di un partito che oramai da troppi anni domina il nostro territorio con evidenti risultati.
In relazione a tutto ciò rendiamo pubbliche due nostre proposte sull’ambiente.
La prima è la modifica dei regolamenti urbanistici e piano strutturale per impedire che possano essere istallati o costruiti impianti di “trattamento a caldo” di rifiuti.
Tutto ciò non impedirà che il suddetto impianto sia attivato ma almeno né ostacolerà di nuovi.
Vogliamo portare avanti questa proposta per riempire il colpevole silenzio dell’amministrazione comunale e delle altre forze politiche che in questi anni sono rimaste inerti su questa problematica e di fatto hanno anche agevolato la situazione odierna.
La seconda proposta riguarda, invece, la pubblicità delle richieste di autorizzazioni ambientali.
Infatti, noi appena vinceremo modificheremo i regolamenti comunali in modo che nel caso in cui vengano avanzate richieste di autorizzazioni ambientali, che debbano essere assoggettati a verifica di VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) o a VIA direttamente, renderemmo pubblica la suddetta procedura mediante avvisi ed attraverso internet, manifesti e quanto serva, perché non succeda più, come con il Pirogassificatore, che la cittadinanza non sia informata di quello che sta succedendo.
Tutto ciò perché il nostro movimento non considera l’ambiente come un qualcosa da sfruttare ma come una risorsa da valorizzare ed oggetto della decisione di tutti i cittadini.
Infatti, noi non permetteremo mai che il progetto di un impianto di incenerimento di rifiuti rimanga virtualmente in un cassetto mentre la popolazione non sa niente, come invece ha fatto l’attuale amministrazione comunale.
Infine, sul Pirogassificatore non smetteremo di lottare e stiamo facendo già valutare ad i nostri legali le eventuali azioni da intraprendere, ma certamente se la cittadinanza ci permetterà di vincere controlleremo simili impianti ed ovviamente il nostro impegno è certamente credibile a differenza di altri!!

logo-pdf

Sentenza Consiglio di Stato Pirogassificatore N. 00632 2013 REG.RIC.

Sul sito del Consiglio di Stato

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *