VOI NON POTETE ENTRARE!

Vota

il-muro-di-berlino-490x291

Sabato 8 febbraio 2014, Enrico Rossi, il presidente della Regione Toscana è venuto in visita nel nostro comune per un incontro con gli ex dipendenti del calzaturificio “Lorbac”.

Siamo andati in sala consiliare per ascoltare e arrivati nel corridoio il segretario del PD locale  e consigliere comunale ci ha fermati impedendoci di fatto di entrare. Ha affermato infatti “mi sembra che la riunione sia solo per i dipendenti e Voi non potete entrare”. Dato che il “mi sembra” non ci ha soddisfatto abbiamo cercato qualcuno che dimostrasse con quale diritto legale un libero cittadino non può assistere a una riunione a porte aperte nella sede consiliare del proprio comune. Il comandante della polizia municipale, li presente, ci ha confermato di non aver avuto ordine di proibire l’ accesso. Il consigliere ha comunque insistito piazzandosi sulla porta e alzando la voce ci ha accusati di “solito protagonismo e di non mostrar rispetto per lui”. A questo punto, per la pace di tutti e il rispetto della situazione, abbiamo desistito cercando di capire cosa avevamo fatto di male. La nostra rabbia è cresciuta quando ci siamo resi conto che la riunione era tutt’ altro che a porte chiuse, erano presenti infatti i giornalisti con tanto di telecamere ma anche cittadini come noi. Anzi non proprio come noi ma “più uguali” al pensiero del nostro consigliere comunale. Ci dispiace molto per lui ma la libertà e la democrazia non sono concetti che valgono solo per alcuni o che si possono interpretare per quelli che la pensano diversamente e non ci piacciono. La cosa peggiore è che questo atteggiamento viene da chi fa parte di un’ istituzione ed è il segretario di un partito che si chiama Democratico. Per dovere di cronaca abbiamo assistito rispettosamente a tutti consigli comunali precedenti e mai abbiamo causato problemi di ordine pubblico, allora perché oggi non eravamo graditi? La risposta non è difficile da trovare: l’ incontro era solo una vetrina per un certo colore politico mentre le altre forze non dovevano partecipare. E’ chiaro che non siamo noi a strumentalizzare certe situazioni.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *