TARES TRISE TARI IUC TUTTI SANNO DI COSA SI PARLA ?

Vota

ok-Lincredibile-Hulk-IUC-TASSE-TASI-Paga-TASI-Iuc-Ici-Imu-Trise-Tari-Tuc-Ici-Imu-780954-250x228

Inizia il 2014 e le tasse si prospettano in aumento vertiginoso. Partiamo dai rifiuti, TARES, e dalla casa. Nel 2013 i proprietari di prima casa non hanno pagato l’ IMU, e questa è stata sicuramente una buona cosa, ma a quale prezzo? Vediamolo, a Castelfranco di Sotto, tutti hanno comunque pagato la TARES e non e’ stata una passeggiata. Un esempio, c’é chi fra noi e’ passato da 240 € nel 2012 a 415 € nel 2013, solo di Tares!

Le agevolazioni sono fortemente diminuite rispetto all’anno precedente. Per esempio lo sconto come unico occupante passa dal 30 al 15% e quello su biocomposter dal 15 al 10%. Un altro problema e’ sapere se queste agevolazioni siano stati assegnate correttamente a chi ne aveva diritto. Abbiamo avuto modo di constatare che a qualcuno lo sconto non e’ stato conteggiato. Vi consigliamo allora di controllare la bolletta prima di pagarla e di farvi spiegare le tariffe, facendovi assegnare il giusto tributo.

I calcoli sono sempre più complicati e questo non aiuta certo chi deve farli ma i contribuenti, che ricevono le cartelle, come devono fare?  Una tassazione più semplice e bollette comprensibili, sarebbero d’aiuto a tutti, non solo a chi deve pagarle.

Torniamo adesso al 2014, anno in cui, la promessa di un miglioramento della pressione fiscale sembra un miraggio. Si pagherà la Tares quasi raddoppiata che abbiamo pagato nel 2013 e in più una fantomatica tassa sulla prima casa. Di questa tassa non e’ ancora noto nemmeno il nome, si parla di TASI, IUC, TARI. Ma perché non chiamarla semplicemente tassa sulla casa ? Forse perché parlar chiaro non va più di moda? Una rosa e’ sempre una rosa, così una tassa e’ sempre una tassa e cambiarle il nome non ne cambia la sostanza.

A questo punto come Movimento 5 Stelle ci chiediamo: i soldi delle tasse dove vanno? L’Amministrazione di Castelfranco Di Sotto afferma che lo Stato ha tagliato i fondi ed i soldi a disposizione sono pochi. Questo potrebbe far pensare che le entrate negli anni siano diminuite. Per verificarlo, siamo così andati a vedere i Bilanci del Comune. SORPRESA! La situazione ci e’ apparsa ben diversa. Nel 2010 le entrate totali sono state 14.976.020€, ma nel Bilancio di previsione per il 2013,dopo l’ultima modifica del 25/11/2013, si trova scritto: entrate 20.771.892 €.

Si, avete letto bene proprio 20 milioni e 771 mila €.

A questo punto la domanda si ripresenta: con i soldi cosa ci fanno?Calcolo-Corretto-250x346 Calcolo-Errato-250x346

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “TARES TRISE TARI IUC TUTTI SANNO DI COSA SI PARLA ?

  1. Movimento 5 Stelle Post author

    Cogliamo l’occasione di quanto accade nel Comune di Castelfranco in riferimento al balletto delle tariffe dei nuovi tributi comunali. Le nuove tariffe non solo creano confusione a tutti, ma soprattutto non vi è traccia dell’abbattimento così tanto e caldamente propagandato dalle forze politiche di destra e di sinistra (vedi IMU-TASI).
    La problematica che vogliamo portare alla Vostra attenzione riguarda un caso che ci è stato segnalato in cui una signora anziana unica occupante di un appartamento non ha ricevuto in bolletta lo sconto del 15 % (ridotto del 50% rispetto all’anno precedente) previsto dal regolamento come unico occupante nonostante la signora lo avesse già evidenziato in occasione dell’acconto versato a giugno.
    Tutto ciò lo abbiamo segnalato già anche agli uffici competenti del comune che in un primo momento non avevano recepito il messaggio insistendo a dire che il conteggio per loro andava bene, successivamente dopo un ennesimo incontro hanno constato dell’errore ed hanno promesso una verifica su tutte quelle situazioni simili. E’ vero che non sono trascorsi moltissimi giorni dall’ennesima nostra segnalazione ma purtroppo come spesso succede a noi del M5S è difficile reperire informazioni e non sappiamo se questa verifica è stata compiuta.
    Invitiamo pertanto la stampa a porre all’attenzione della popolazione questa anomalia; noi con i nostri scarsissimi mezzi abbiamo potuto verificare solo questa di posizione anomala e non sappiamo se ce ne siano altri, di casi simili, siamo comunque disposti come sempre e come per ogni cosa, a offrire il nostro modesto supporto a fronte di tutte le persone, specie quelle più in difficoltà come in questo caso possono essere gli anziani che magari non appena arriva la bolletta prendono e la pagano senza verificare più di tanto ciò che in essa è contenuto.
    Ricordiamo quindi che ogni mercoledì facciamo gli incontri pubblici aperti a tutti presso la sede della contrada di San Michele in Caprugnana Via Biagi al nr. 6 a Castelfranco presso la quale abbiamo preso in affitto una stanza. Informazioni e segnalazioni possono essere inoltrate anche al nostro indirizzo mail: castelfranco5stelle@gmail.com
    Per una maggior comprensione da parte di tutti del caso esposto alleghiamo due esempi dello sconto detratto in modo corretto e del caso in questione errato.

    Movimento 5 stelle Castelfranco di Sotto

     
    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *