Parlamento in MoVimento – Samuele Segoni

Vota

segoni5.php_

Il deputato Samuele Segoni, componente della commissione ambiente a Montecitorio, sta dimostrando sul campo che cosa vuol dire voler essere un portavoce dei cittadini (come noi del Movimento chiamiamo i nostri parlamentari) e non un politico interessato solo a ottenere tutti i privilegi che la carica di Onorevole comporta.

Infatti, dopo l’interrogazione sui piccoli inceneritori, Samuele ha presentato, sempre su richiesta dei gruppi locali, una seconda interrogazione parlamentare a risposta scritta, riguardo alla criticità ambientale del Comprensorio del Cuoio. Criticità, ricordiamo, ammessa dalla stessa Arpat in alcuni suoi comunicati.

Con l’interrogazione, si è cercato di sollecitare il Ministero della Salute affinché si impegni, per mezzo dell’Istituto Superiore di Sanità, a prendere in considerazione questa zona anche in seguito ai dati allarmanti emersi da uno studio di una commissione di lavoro composta da ARPAT ed USL11 e pubblicati la scorsa primavera.

Dopo l’ennesimo attacco all’ambiente ed alla nostra salute dovuto agli sversamenti in Usciana del Depuratore di Ponte a Cappiano, abbiamo chiesto a Samuele di venire a trovarci per discutere di tutti i problemi della zona.

Siamo così orgogliosi di invitarvi all’incontro organizzato, con il portavoce alla camera SAMUELE SEGONI appunto, per giovedì 10 Ottobre, dalle ore 21.00, presso la sede della contrada San Michele in Caprugnana a Castelfranco di Sotto in via Romeo Biagi, 6.

Durante la serata, vorremmo parlare di tutte quelle questioni ambientali come il Pirogassificatore, il Tubone, dei risultati della commissione lavoro sulle leucemie, gli sversamenti in Usciana e le maleodoranze che sono ancora diffuse non solo a Castelfranco ma anche a Santa Croce, a Montopoli e Fucecchio. Tutti questi argomenti riguardano ognuno di noi e vi chiediamo di partecipare attivamente per discuterne e spiegarli a chi, potrebbe aiutarci a risolverli.

Nella seconda parte della serata daremo spazio al “question time” durante il quale tutti gli intervenuti potranno fare domande non solo di carattere ambientali al nostro ospite; questa potrebbe essere un’occasione importante anche per apprendere senza alcun filtro, ciò che avviene in Parlamento, direttamente da chi ci lavora, confrontandolo con ciò che si legge sui giornali o vediamo alla TV.

logo-pdf

seconda interrogazione parlamentare a risposta scritta

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *