Resoconto riunione del 06 marzo 2013

Vota

598863_3929594338513_229200454_n-490x295

L’ordine del Giorno:

1 Presentazione nuovi Cittadini Attivi

2 Calendario eventi 2013 e coordinamento vari M5S del Comprensorio del Cuoio

3 Problematiche del nostro territorio

4 Pirogassificatore

5 Varie ed eventuali

Sono presenti una cinquantina di persone tra cui alcuni esponenti del movimento dei paesi limitrofi: Fucecchio, Santa Maria a Monte, Montopoli Val d’Arno, Santacroce sull’Arno e San Miniato.
È presente il consigliere comunale del M5s di Empoli Gabriele Sani.
Luca Trassinelli del gruppo del Movimento 5 Stelle Castelfranco di Sotto, dopo una breve presentazione racconta come è nato questo gruppo di lavoro: l’intento, spiega, è quello di ritrovarsi con altri cittadini che hanno voglia di cambiare le cose. “La lotta al pirogassificatore è stata senza dubbio, una delle più grosse motivazioni che hanno spinto noi membri del gruppo movimento cinque stelle di Castelfranco a unire le nostre forze” spiega Trassinelli, per poter reagire e capire come poterci muovere. È nata così l’idea di portare all’attenzione dell’opinione pubblica determinati problemi attraverso numerosi articoli, denuncie, video, banchetti informativi, riunioni settimanali per pianificare gli interventi, abbiamo portato a conoscenza i cittadini del comune di Castelfranco di Sotto di problematiche inerenti i rifiuti abbandonati, il degrado del paese ( per esempio manutenzione del verde nei giardini pubblici e lungo alcune strade del paese), la scoperta di alcune aree di amianto nella zona del capoluogo denominata il “Callone”. È stato aperto anche un blog dove tutti questi “servizi” sono stati pubblicati in tempo reale. Sempre sul territorio di Castelfranco grande successo ha riscosso il corso di computer (gratuito) rivolto a tutti i cittadini interessati ad acquisire gli strumenti per poter accedere al web e l’Apericena con i Candidati di camera e senato.
Infine impossibile non ricordare l’intervento al palazzetto dello sport di Grillo.

Trassinelli spiega che all’interno del gruppo , ogni membro si rende disponibile per quello che sa fare, ma soprattutto vuole fare, in base agli argomenti da trattare. Settimanalmente il gruppo si riunisce e si confronta sugli interventi da realizzare. A questo punto un ragazzo chiede se in futuro ci saranno altre riunioni tra i vari gruppi del comprensorio. A tale proposito viene data come risposta quella di creare un calendario per le riunioni dei diversi gruppi, in modo da non creare sovrapposizione e consentire a un membro che lo desidera la partecipazione agli incontri degli altri gruppi. È stato chiesto inoltre se c ‘era una sede dove poterci riunire.
Jenny di Fucecchio propone una sede per ogni movimento a rotazione, Alessandro, un cittadino di Castelfranco, propone di dare un piccolo contributo (0.50 centesimi se numerosi) per affittare un fondo, ad esempio, dice sempre Alessandro, i locali di un’exfabbrica. La proposta è apprezzata ma Federico Giannoni di Santa Croce, precisa che per realizzarla occorre vedere quanti siamo veramente. Giglio a proposito, interviene dicendo che a Pontedera è stato deciso di riunirsi nei locali pubblici per rimanere tra la gente, anche se le riunioni al Circolo Arci non sono molto “tollerate”. Nicola di Marti chiede ulteriori informazioni in merito. Federico Giannoni spiega che Giglio si riferisce a un divieto a riunirsi nei Circoli Arci. Gabriele Sani, consigliere movimento cinque stelle di Empoli, riguardo alla questione della sede fa riferimento al “non statuto”del movimento e precisa che: il “MoVimento 5 Stelle” è una “non Associazione”. Rappresenta una piattaforma ed un veicolo di confronto e di consultazione che trae origine e trova il suo epicentro nel blog www.beppegrillo.it. La “Sede” del “MoVimento 5 Stelle” coincide con l’indirizzo web www.beppegrillo.it. Roberto di Santa Maria a Monte afferma che il suo gruppo si riunisce in un bar  Bellavista. Piero di Fucecchio consiglia di rimanere sul web, in modo anche da evitare atti vandalici a una eventuale sede fisica. Isa di Fucecchio chiede quale sia la strategia migliore per arrivare alla gente perchè nella sua zona dice che ci sono grossi problemi anche per la connessione a internet e si chiede se basta avvicinare la gente solo con la presenza di banchini informativi. Cristina parla di un ulteriore iniziativa curata dal gruppo di Castelfranco in merito alla questione di alcune maledoranze estive . In quell’occasione, spiega, sono stati stampati e distribuiti ai cittadini dei volantini con tutte le indicazioni, indirizzi utili per contattare e segnalare alle autorità/enti competenti. Roberto di Santa Maria a Monte parla all’assemblea dell’ esperienza poco felice di un banchino del gruppo davanti al supermercato Coop di Ponticelli.

Federico Giannoni invita un rappresentante per ogni gruppo a comunicare date di future riunioni da tenersi nei rispettivi paesi. Di seguito la bozza del calendario.

Santa Maria a Monte : tutti i lunedì al Bar Bellavista;

Fucecchio : giovedì 14 Marzo presso il Caffè Costagli;

Montopoli: da definire data e sede ( prossima settimana);

San Miniato: Lunedì 18 sede da definire (invieranno indicazioni tramite mail list);

Santa Croce: prossima settimana sede da definire;

Castelfranco: data e sede da definire.

Federico di Fucecchio chiede spiegazioni in merito a chi fa parte del gruppo e ha ricoperto cariche pubbliche con altre forze politiche. Risponde Gabriele Sani dicendo che si può prendere parte al gruppo basta non aver fatto più di un mandato con altre forze politiche. Comunque tra alcuni presenti rimane un po’ di perplessità sulla questione. Bruno cittadino Castelfranchese del centro storico nel suo intervento afferma che molte persone alle ultime elezioni hanno votato il Movimento 5 Stelle “di pancia” ma in realtà non conoscono i punti del programma del movimento, lui stesso si vuole rendere utile ma non sa come può fare. Gabriele Sani gli risponde spiegando che è possibile fare tutto ciò partendo ad esempio dall’accoglienza dei nuovi iscritti, da mettere su diversi banchini informativi, da ascoltare i bisogni delle persone. Nicola di Marti vuol sapere come possono prepararsi lui e il suo gruppo per le elezioni amministrative del prossimo anno. Sani invita a riflettere sul fatto che a livello locale non è detto che lo straordinario risultato di oggi sia replicabile, interviene anche Luca Trassinelli spiegando che il primo passo da fare è (alla luce dell’esperienza del gruppo di Castelfranco) entrare nel Comune per assistere ai consigli comunali, vedere cosa succede, informarsi, accendere le telecamere.
A questo punto viene chiamato a parlare della questione del pirogassificatore l’avvocato Luca Scarselli.
Il suo intervento è molto atteso e suscita subito molto interesse. L’avvocato fa un breve escursus sulla storia del pirogassificatore ricordando principali sentenze emesse dal tar e dal Consiglio di Stato (l’ultima di pochi giorni fa). In questa sede l’avvocato propone un ulteriore strumento: valutare la presentazione di un esposto alla Corte dei Conti. Nelle prossime riunioni questa proposta verrà valutata in maniera più dettagliata e accurata. Luca Trassinelli conclude la riunione invitando i presenti a iscriversi al blog di Grillo e ricorda che sabato 9 marzo 2013 a Migliarino si terrà un incontro regionale con i rappresentati del movimento cinque stelle (quattro al senato e cinque alla camera).
La riunione si conclude alle ore 23.30 circa.

VIDEO 1

Immagine2

VIDEO 2  Immagine

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “Resoconto riunione del 06 marzo 2013

  1. david nacci

    Grazie per il Resoconto della serata, vivo prevalentemente all’estero e per me questo strumento diventa indispensabile per mantenermi aggiornato sulle iniziative che state e stiamo portando avanti.
    Il mio parere a riguardo degli incontri dei diversi gruppi è quello che devono avvenire in luoghi pubblici, più possibilmente visibili a accessibili ai cittadini, sarebbe ideale unire il concetto di banchini (gazebo, ecc.) alla riunione del gruppo…
    Nel medesimo momento della prima informazione ai cittadini sul Movimento o per attualizzazione sul proprio territorio con le iniziative del Movimento (banchini e gazebi) si potrebbe svolgere l’incontro del gruppo, con discussioni, iniziative e problematiche…. cosí facendo togliamo anche quella pratica antipatica dei partiti di riunirsi in sedi specifiche, di loro proprietà e di limitato accesso!!! Tutto quello che il Movimento non è.
    Capisco che nei mesi più freddi può essere un problema, ma secondo il mio parere questo concetto dovrebbe essere perseguito il più possibile.
    Grazie.

     
    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *